venerdì 25 maggio 2012

Paura.

Bene, sono le dieci di sera e come al solito sto studiando.
Praticamente non mangio più durante pranzo e cena, che sono costituiti nel peggiore dei casi da una forchettata di qualche schifosa verdura bollita, e rincaro la dose tramite schifezzuole varie che mi aiutano a stare sui libri.
Mi sento molto una merda.
Se eliminassi i fuori pasto sarei 5kg in meno , ma sarei anche rimandata.

Priorità Eva, priorità-


E' come una violenza contro me stessa, tutto questo mangiare per poter studiare. Ho dentro una lotta interiore indecente. Una lotta civile, migliaia di morti innocenti. Essere magra o uscire con una buona media? Quale parte della mia autostima sono disposta a ledere per il momento? Ho già scelto. Non posso fare altrimenti. Solo due settimane e comincerò ad essere bellissima. Così sono troppo, tanto, molto. Piu che altro sono, q quindi occupo spazio. Male. Non vedo l'ora che finisca la scuola per farla pagare a me stessa di ogni singolo biscotto mangiato, sarò spietata, lo so. Infatti ho paura.

1 commento:

  1. resisti allo studio, forza è quasi finita poi siamo liberi

    RispondiElimina